martedì 8 aprile 2014

Cambiamenti, traslochi e raffreddori

Trovo solo oggi il tempo, la voglia e lo spirito per scrivere due righe su quello che sta succedendo.
Torniamo a Grosseto. Lasciamo la grigia, agitata e complicata Firenze per cercare una vita un po' più slow, più in linea con i nostri ritmi e i nostri desideri.
Riesco a scrivere solo in momenti sereni che purtroppo ultimamente sono stati poco.
In questo momento, con la cucina solo abbozzata, metà dei mobili ancora a Firenze, Anita al nuovo asilo (super entusiasta per fortuna), io con il raffreddore primaverile, non trovo molto per la serenità che cerco, ma almeno adesso la vedo.
La nuova casa è proprio come piace a me, vintage, piena di piccoli difetti e con ogni piccola cosa che racconta qualcosa, poi ha una terrazza perfetta per aperitivi, cene e lucine di natale anche in estate! Nina ne sarà entusiasta.
Lavoriamo per la felicità, ma avrei davvero bisogno di una bella vacanza!