martedì 25 giugno 2013

Made in Filandia

Made in Filandia è un posto magico. E' la residenza e lo studio di alcuni artisti che hanno preso una vecchia fabbrica dove si tesseva la seta per trasformarlo in una esperienza per loro stessi e per chi è interessato. 
Domenica c'era un "pique nique" con tanto di performance aeree, buffet, buon vino bianco, piscina e anche un pony per far fare un giro ai bambini.
All'interno e all'esterno si potevano vedere installazioni di vari artisti. Ho avuto anche il piacere di vedere lo studio di Luca Pancrazzi e della sua compagna. Non avevo mai visto lo studio di un vero artista. E' stata una esperienza bellissima.
Per sostenere l'iniziativa si poteva acquistare una cassetta da frutta di legno che conteneva un'opera a sorpresa di uno degli artisti. Non ho resistito!
Oltre alla magia dell'arte in questo posto ho trovato la magia della campagna, gli odori della natura, i colori dell'estate. I bambini giocavano in costume, correvano con cagnolini che arrivavano da case vicine. Ho scoperto la bellezza di godere dell'estate anche lontano dal mare, cosa che per me è sempre stata difficile da immaginare.
Quando si avvicinava il tramonto è stato preparato il fritto per tutti, e dopo, in una stanza del setificio, un'area dove ballare, con tanto di palla da discoteca!
L'edizione di "Made in Filandia 2013" si terrà ad ottobre. Sul sito trovate tutte le informazioni, io so già che non mancherò!
Ieri era San Giovanni. Ha piovuto tutto il pomeriggio, ero sicura che i tradizionali fuochi dal piazzale Michelangelo sarebbero saltati, invece intorno alle 20 è uscito un arcobaleno e alle 22 sono iniziati.
Nonostante la nanna pomeridiana, a metà spettacolo Anita è voluta andare a letto e la nostra piccola gattina è morta di paura per tutti i quaranta minuti di fuochi, è riapparsa a notte fonda. Poveri animali...













La magia delle Eolie

Vedere le Eolie in barca a inizio stagione, con i posti semivuoti è meraviglioso.
C'era il dubbio del tempo. Giugno non è stato proprio un mese caldo, il tempo ha fatto i capricci, ma abbiamo avuto una fortuna sfacciata. La nostra partenza è concisa con l'arrivo del caldo, l'acqua del mare era gelida, ma il sole ci ha riscaldato bene bene.
Poco vento. Mare piatto. Sole e febbre!
Siamo partite io e Anita con le cuginette e la vacanza  stata un successo, nonostante febbre, otiti, raffreddore e litigi tra nanette.
Abbiamo toccato tutte le isole esclusa Alicudi (questa sconosciuta!), abbiamo mangiato tanto pesce, preso tanto sole e visto tante meduse.
Dei delfini nemmeno l'ombra, mentre le meduse erano dappertutto. Sono sparite gli ultimi giorni forse perché la temperatura dell'acqua stava salendo e, come ci hanno detto ad un centro di soccorso per cetacei e tartarughe, loro se ne vanno in profondità.
 Abbiamo mangiato anche gli arancini, le granite, le brioches, i gelati e gli zii hanno fatto scorta di capperi di Lipari per i prossimi 3 anni!
 Speriamo che il nonno sia stato bene, che abbia goduto delle sue tre nipotine molto rumorose, ma tanto tanto carine!







Festa di fine anno

 E' finito il primo anno di scuola materna per Anita. E' stato un anno pieno di scoperte, di crescita, di indipendenza e di grande vicinanza con la sua cugina Giulia. E' stato l'anno della socialità, ora Anita per strada saluta le sue amiche che passano, invita altri bambini a giocare a casa e offre gelati e giochi a chi le è più simpatico. Cose incredibili per me!
 La festa di fine anno è stata l'apogeo di tutto questo. Tutti i bambini erano invitati con i genitori che, chi più chi meno, aveva contribuito all'organizzazione.
 Gioco libero nel parco, cibo a volontà, storie raccontate dalle maestre e infine la recita dei genitori.
Niccolò è il protagonista: il calzolaio!

Secret Garden 7-8 Giugno

 Sono state due giornate proprio belle. Il venerdì sera è stato molto mondano, le persone che hanno partecipato erano tutte molto chic e alla moda.
Il sabato invece era un evento più per famiglie, con laboratori per bambini dalla mattina alla sera.
 E' stato davvero bello, anche per una buona causa!

lunedì 3 giugno 2013

Giorni color ciliegia

Ci sono degli oggetti che trovo e che so già come voglio trasformarli, il colore che li mette in risalto e le finiture da fare. Poi invece ci sono quelli che devo studiare, vedo il loro potenziale ma non so quale può essere la scelta migliore per migliorarli.
Poi ci sono quelli che stanno in un angolo e in un lunedì qualunque arrivo al Campucc10 e mi prende la mania per un colore, penso che è il colore giusto per quel giorno e per nessun'altro. Tutto quello che devo dipingere diventa ha la stessa tonalità.
 Oggi è stato un giorno rosso ciliegia! Avrei colorato anche le mura di questo colore!